CLOSE
Home Tags Nomine

Tag: nomine

Nuovo direttore per Clai, è Stefano Giubertoni

Clai, cooperativa agroalimentare di Imola che comprende i marchi Zuarina e Faggiola, ha un nuovo Direttore, Stefano Giubertoni.

59 anni, milanese, Giubertoni è laureato in marketing alla Bocconi. Dopo circa dieci anni all’estero e da expat in Italia per alcune multinazionali francesi (L’Oréal, Lafarge, Total), ha operato 23 anni in qualità di Direttore Generale e/o Amministratore Delegato in Italia per aziende nazionali e multinazionali del largo consumo, alimentare e non, e dei beni industriali.

Ha fatto esperienza nel campo delle conserve alimentari per il Gruppo francese Andros/Bonne Maman; in quello dei prodotti cartotecnici per scuola, ufficio e belle arti col Gruppo francese Hamelin (Oxford e Canson); in quello del luxury food con i marchi del Polo del Gusto del Gruppo Illy (Domori, Dammann, Agrimontana e Mastroianni); in quello dei cosmetici con Paglieri Sell System; in quello dei libri con Mach2Libri (JV Mondadori, De Agostini, Rcs); in quello del packaging cartotecnico per il mondo del lusso, del mass market e dei diplay per il Gruppo Gpack e, infine, in quello del food equipment e dei piccoli elettrodomestici per l’iconico marchio di affettatrici Berkel.

Appassionato di sport e di scrittura, è riuscito a coniugare l’impegno nel lavoro con queste passioni per circa vent’anni collaborando per alcune delle maggiori testate di basket italiane.

Rigoni Di Asiago, Luca Europeo è il nuovo Chief Operating Officer

Luca Europeo è il nuovo Chief Operating Officer di Rigoni Di Asiago: il manager, con un background accademico in scienze e tecniche alimentari e con una grande esperienza del settore sia in Italia sia all’estero, coordinerà i plant di Foza e Albaredo, le direzioni Acquisti e Logistica, la Qualità e il Regolatorio, la parte agricola e produttiva in Bulgaria e le attività manufacturing di Ambrosiae e Saveurs&Nature.

L’azienda, operativa nel mercato dei prodotti biologici, sta affrontando un periodo di importante trasformazione e crescita sia sul mercato interno che su numerosi mercati internazionali, il tutto anche grazie a innovazione di prodotti e processi e acquisizioni. Per rispondere in maniera concreta e coerente alle crescenti complessità e guidare gli sviluppi futuri, necessita di una regia strutturata in grado di coordinare l’esistente e integrare al meglio le strutture acquisite in ambito industriale e supply chain. Per questo ha deciso di ampliare l’organico scegliendo una figura come quella di Luca Europeo per consolidare e accelerare la trasformazione in atto e accrescere le proprie competenze in questa importante area operativa.

Laureato in Scienze e Tecnologie Alimentari, Europeo è cresciuto professionalmente in Unilever e, negli ultimi sette anni, è stato Direttore Operations Italia di Abafoods, controllata dal Gruppo Ecotone, un’azienda biologica che si occupa di coltivazione e trasformazione di cereali oltre a realizzare bevande vegetali. Inoltre ha conseguito la certificazione CSCP di Apics e ha esperienza in metodologie di Lean Manufacturing e digitalizzazione dei processi produttivi. Grazie alle sue competenze e alle sue qualità personali, il manager rappresenta in toto la filosofia di Rigoni di Asiago per quanto riguarda i temi del biologico, della protezione dell’ambiente e della sostenibilità, temi che, per l’azienda veneta, continuano ad essere, fin dalla fondazione, una priorità assoluta.

Luigi Maccaferri è il nuovo Presidente di Italia Zuccheri. New entry anche nel CdA

Dopo 24 anni, Claudio Gallerani lascia la presidenza di Coprob-Italia Zuccheri. A prendere le redini è Luigi Maccaferri, storico membro del Consiglio di Amministrazione, diventato Presidente della cooperativa dello zucchero con sede a Minerbio (Bologna). “Sono onorato di rappresentare Coprob e desidero ringraziare il Consiglio di Amministrazione per avermi dato fiducia. Voglio ringraziare tutti i soci, vera forza della cooperativa”, esordisce il neopresidente, attivo in prima persona nella coltivazione delle barbabietole da zucchero nell’azienda che conduce con la sorella a Crevalcore.

il neo Presidente Luigi Maccaferri

A rinnovare il Consiglio d’Amministrazione è anche l’ingresso di Domenico Calderoni, Presidente della cooperativa Agrisol, e di Daniele Ravaglia, già Direttore Generale di Emil Banca e oggi Vicepresidente di Confcooperative Terre d’Emilia, che avrà delega all’istruttoria dei progetti strategici e alla sostenibilità finanziaria. “L’esperienza in ambito agricolo di Calderoni sarà fondamentale e avere Ravaglia in squadra è una vera garanzia – afferma Maccaferri – la sua visione d’impresa, l’esperienza aziendale e la sua conoscenza dell’ambito finanziario ci saranno di grande aiuto nelle sfide che abbiamo davanti”.

“Grazie alla lungimiranza di Gallerani oggi ereditiamo una grande realtà d’impresa, l’unica rimasta nel nostro Paese a produrre zucchero 100% italiano, valorizzando le produzioni dei bieticoltori italiani. Tanto resta da fare: continuare nella valorizzazione del prodotto Italia Zuccheri, tracciato dal campo alla tavola, consolidare l’efficienza degli zuccherifici e ridurre i consumi e i costi. Soprattutto occorre consolidare la base sociale della cooperativa”, spiega il Presidente, facendo riferimento alle ben 3.992 aziende agricole socie di Coprob, presenti in cinque regioni italiane (Emilia-Romagna, Marche, Veneto, Lombardia, Friuli Venezia-Giulia), per un bacino bieticolo di 29mila ettari.

“Si tratta di una responsabilità importante: la filiera di bieticoltura e trasformazione industriale dello zucchero che Coprob rappresenta è tutt’altro che scontata” – continua Maccaferri – “basti pensare che all’inizio degli anni 2000 nel Paese c’erano ben 19 zuccherifici, poi la riforma europea dello zucchero ha messo in grande difficoltà il settore e Coprob oggi è l’unica realtà che rappresenta lo zucchero italiano e compete con i giganti dello zucchero sul mercato nazionale”.

La cooperativa impiega attualmente 470 dipendenti e ha un fatturato di circa 200 milioni di euro, per una produzione di oltre 200mila tonnellate di zucchero e un portafoglio clienti di circa 800 aziende. “Coprob è l’highlander dello zucchero italiano – spiega Daniele Ravagliauna vera ricchezza per il territorio e per tutto il Paese. Il mio contributo riguarderà specialmente l’ambito della finanza per lo sviluppo dell’impresa e i progetti strategici, si tratta di un ruolo davvero stimolante perché riguarda quella che è in assoluto una delle aziende tecnologicamente più evoluta nel settore agricolo e della trasformazione agroindustriale. Il rapporto con le banche può avere un ruolo fondamentale, soprattutto in un mercato, come quello dello zucchero, che vede in campo aziende molto grandi, con forti economie di scala e strategie commerciali aggressive. Coprob è un’eccellenza riconosciuta nel Paese, l’obiettivo è valorizzare gli elementi qualitativi e costruire le condizioni per fare ancora meglio”.

Alla vicepresidenza di Coprob-Italia Zuccheri rimangono Piero Cavrini e Giovanni Tamburini.

FG Gallerie: Barbara Gabrielli riconfermata Presidente, Claudio Campanelli nuovo AD

FG Gallerie Commerciali SpA ha recentemente rinnovato il suo Consiglio di Amministrazione: Barbara Gabrielli è stata riconfermata nel ruolo di Presidente e Luca Gabrielli in quello di Vice Presidente. Del CdA fanno parte inoltre Laura Gabrielli, Francesco della Cioppa e Claudio Campanelli, il quale è stato nominato Amministratore Delegato.

“Sono felice di essere stata riconfermata per questo incarico, ciò mi permette di portare avanti un programma di lavoro già consolidato col Consiglio d’Amministrazione precedente” ha commentato Presidente Barbara Gabrielli, ringraziando la cugina Laura che, pur rimanendo nel consiglio, ha lasciato l’incarico di Amministratore Delegato dell’azienda per assumere la presidenza della Magazzini Gabrielli SpA. “Da quasi trentacinque anni lavoriamo per progettare e realizzare strutture moderne e all’avanguardia che, da un lato, permettano ai nostri partner commerciali di cogliere ogni opportunità di business e ai clienti dei nostri centri di vivere un’esperienza unica d’acquisto che è, di fatto, un obiettivo comune a tutte le società del Gruppo Gabrielli” ha aggiunto Barbara Gabrielli.

Dal 1990 FG Gallerie è cresciuto in modo esponenziale e oggi gestisce un portfolio composto da 7 centri commerciali, 5 retail park, 31 immobili, con 300 attività commerciali su un totale di 140.000 metri quadrati di GLA nelle regioni Marche, Abruzzo, Molise e Umbria. La società si occupa di tutte le fasi di sviluppo e realizzazione dei centri commerciali, dalla ricerca delle aree di insediamento agli studi di fattibilità tecnica, commerciale e finanziaria sino al lancio e allo sviluppo promozionale.

“Sono particolarmente soddisfatto della mia nomina per la fiducia accordata dal nuovo Consiglio di Amministrazione. Mi impegnerò a proseguire l’azione svolta da Laura Gabrielli la quale mi ha preceduto in questo incarico” ha dichiarato Claudio Campanelli, neo Amministratore Delegato. “Le nostre strutture si evolvono per restare punti di riferimento sul territorio per una shopping experience innovativa. Da questo punto di vista, anche per le nostre gallerie commerciali la sostenibilità è importante. Sotto il profilo relazionale, ci siamo attrezzati nel tempo con spazi verdi, aree attrezzate per lo sport e per i nostri amici a quattro zampe, con spazi per il coworking e spazi per l’intrattenimento. Siamo noti per la nostra attenzione nella gestione dei rifiuti e dei consumi energetici. Uno dei nostri centri, il Battente “Shopping&More”, è il primo in Italia per quanto concerne l’accoglienza degli ipovedenti e dei non vedenti con “Battente Ti Guida”, app sviluppata in collaborazione con la Società Habilis Lavoro Cooperativa Sociale e l’Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti, sezione territoriale di Ascoli Piceno e Fermo, facenti parte del l’Officina dei Sensi, che permette a tutti i clienti di muoversi all’interno della galleria con il massimo dell’autonomia e libertà possibile , in maniera semplice, intuitiva e inclusiva”.

PRG Retail Group: Alberto Rivolta è il nuovo Ceo

Alberto Rivolta è il nuovo Ceo di PRG Retail Group, noto per i brand Prénatal, Toys Center, Bimbostore e FAO Schwarz. A stabilirlo è il Consiglio di Amministrazione della società che, nel ratificare la nuova governance del Gruppo, ha altresì nominato Amedeo Giustini Executive Vice President e Luca Di Giacomo Presidente del CdA.

Sotto la guida di Rivolta – già Ceo di Prénatal SpA da fine 2022 e precedentemente Coo del Gruppo Feltrinelli e Ad del polo Media e Retail di Feltrinelli – PRG Retail Group proseguirà nel suo percorso di rafforzamento della leadership in Italia e di sviluppo nei mercati strategici, potendo garantire a business partner e stakeholder istituzionali solidità ed esperienza, capacità di innovazione e di sviluppo di nuovi progetti.

“In un momento di grande evoluzione per il mercato del giocattolo, dell’infanzia e del fashion per bambini, abbiamo la volontà di continuare a giocare da protagonisti sia in Italia, sia nei Paesi in fase di crescita o dove già vantiamo una presenza importante. Per raggiungere questi obiettivi ci concentreremo sullo sviluppo di nuovi formati retail e sulla produzione di prodotti innovativi, sostenibili e di qualità, su un dialogo sempre più integrato col cliente, anche grazie alla valorizzazione della nostra presenza digitale, con focus su azioni di semplificazione e volte alla generazione di valore, valutando alleanze con partner industriali che condividano i nostri valori e l’obiettivo di soddisfare consumatori alla ricerca di qualità, competenza e sicurezza” commenta Alberto Rivolta. Che aggiunge: “Ringrazio gli azionisti per la fiducia che mi hanno concesso e il mio predecessore Amedeo Giustini, che nel nuovo ruolo di Vice Presidente Esecutivo sarà per me garanzia di continuità, competenza di industry ed esperienza, specie nelle relazioni sul territorio, con le nostre controllate estere e con i principali player del nostro settore”.

Tra le ulteriori priorità del Gruppo, l’impegno sociale negli ambiti della sostenibilità e in progetti di welfare, come testimonia il recente progetto realizzato “Generazione G”, con l’obiettivo di generare un impatto positivo su bambini, famiglie e collettività.

Kraft Heinz Italia, Carmela Bazzarelli è il nuovo Amministratore Delegato

Carmela Bazzarelli è il nuovo Amministratore Delegato di Kraft Heinz Italia. Di origini calabresi, alle spalle vanta più di venti anni trascorsi nel settore dei beni di largo consumo e in particolare nell’industria alimentare. Nella sua carriera ha lavorato in Italia, Belgio e Francia per Barilla ricoprendo ruoli di Category Management e Trade Marketing, prima di diventare Direttore Generale del Belgio e poi per la Spagna. Nel 2022 è entrata in Kraft Heinz come Head of Commercial Strategy & Go To Market della business unit Continental Europe, dove si è dedicata a far crescere la reputazione internazionale dell’azienda e a guidare la strategia commerciale.

L’obiettivo di Kraft Heinz Italia dei prossimi anni sarà consolidare il proprio sviluppo nel Paese, naturale evoluzione del percorso di trasformazione che l’azienda ha intrapreso negli ultimi anni a livello globale per innovarsi e crescere in modo sostenibile. Al centro, la relazione con il cliente e il consumatore, e un nuovo racconto dove i prodotti in portafoglio a Kraft Heinz possano assumere sempre più valore e rilevanza nelle abitudini e nelle esigenze del mercato locale. L’azienda, che in Italia è presente nel segmento delle salse (Heinz e Kraft), negli alimenti per l’infanzia (con i marchi Plasmon, Nipiol, Dieterba) e nel medical food (Biaglut, senza glutine, Aproten, ipoproteici), continua un percorso di trasformazione che ha già portato risultati positivi: il business del Fuoricasa per esempio è raddoppiato nell’ultimo triennio (segmento salse Heinz), mentre la presenza nell’hard discount (alimenti per l’infanzia, Plasmon e Nipiol) è cresciuta significativamente nonostante l’inflessione del mercato.

“L’azienda guarda al lungo periodo con orizzonte a dieci anni” ha sottolineato la nuova AD. “Saremo agili e capaci di comunicare in modo creativo, investiremo in innovazione facendo leva sulla competenza del nostro dipartimento ricerca & sviluppo e costruiremo partnership strategiche, per consolidare il processo di crescita e contribuire così a rendere l’azienda sempre più solida e, come diciamo noi, ‘a prova di futuro’. Abbiamo a che fare con una nuova generazione di consumatori, con nuovi stili di vita, iperconnessi, fruitori e sostenitori dello smart working, impegnati, che cercano l’ultra convenienza in soluzioni che facilitino la quotidianità, ma che allo stesso tempo possano far sperimentare nuovi gusti e sapori. Ecco che la sfida sarà adattare rapidamente un’offerta che sia sempre più coerente alla domanda; vogliamo essere all’avanguardia nella proposta, è una nostra attitudine ascoltare il cambiamento e reagire con propositività. In Italia, nel segmento delle salse, l’obiettivo dei prossimi anni è offrire ai nostri consumatori un portfolio sempre più completo per essere rilevanti nelle occasioni di consumo locali, senza trascurare le sfide globali che ci attendono in termini di sostenibilità e alimentazione bilanciata. Nel biennio che ci aspetta stimiamo che il segmento salse possa crescere raddoppiando il suo business attuale. Il settore degli alimenti dell’infanzia richiede invece un impegno in innovazione per esportare il know how della categoria anche in altri segmenti, oltre che educare sempre attorno al tema che i bambini non sono dei piccoli adulti e hanno esigenze nutrizionali e di sicurezza specifiche”.

Nel programma di Carmela Bazzarelli proseguirà naturalmente anche l’impegno dell’azienda per la riduzione dell’impatto ambientale lavorando su packaging sostenibile, anti-spreco produttivo e impatto sociale verso le persone, a partire dalle numerose iniziative di welfare aziendali. “Credo fortemente nella diversità come fonte di valore. Ogni voce conta e va ascoltata. Punti di vista differenti e culture diverse ci rendono più forti, più interessanti, più innovativi e fare leva sull’inclusione è un modo per crescere come individui e come azienda. In questo momento il nostro focus è garantire la sicurezza psicologica – perché ognuno si senta libero di esprimere la propria personalità e il proprio punto di vista in ogni momento della sua vita lavorativa, il supporto alla genitorialità in azienda come responsabilità condivisa – con il progetto di rete “Adamo”, e l’empowerement femminile per la parità di genere – dove stiamo raggiungendo risultati significativi. È un privilegio assoluto assumere questo nuovo ruolo e guidare l’eccezionale squadra italiana, fatta di persone appassionate, orgogliose dei nostri marchi e con una grande senso di responsabilità; tornare per guidare il mercato nazionale, dopo aver trascorso quindici anni all’estero con la mia famiglia, è un ottimo modo per riconnettermi al mio Paese d’origine e tornare alle mie radici” conclude Bazzarelli.

Nicola Martelli è il nuovo Presidente del Consorzio del Prosciutto di San Daniele

Nicola Martelli è il nuovo Presidente del Consorzio del Prosciutto di San Daniele. 45enne amministratore delegato dell’azienda Martelli il 27 S.r.l., Martelli succede a Giuseppe Villani, Presidente dal 2015, e rimarrà in carica per il prossimo triennio.

“È un grande onore e una grande responsabilità ricevere l’incarico di rappresentare il Consiglio di amministrazione e tutti i produttori del Prosciutto di San Daniele, un impegno che affronto con entusiasmo e passione” ha detto il neopresidente. “Ho molto rispetto per questo prodotto unico, per il territorio e per le persone che lo producono. Il Prosciutto di San Daniele è, e dovrà essere, un esempio di sostenibilità e di alta qualità per tutta la salumeria italiana. Ci aspettano molti impegni, ma sono sicuro che ponendo al centro la qualità del San Daniele DOP e il cliente riusciremo a raggiungere gli obiettivi prefissati”.

A comporre il neo Consiglio di amministrazione sono i consiglieri Stefano Aimaretti, Lorenzo Bagatto, Erika Bassi, Angelo Coradazzi, Tiziano Ferrarini, Claudio Palladi e Marco Pulici. Il Consiglio ha designato i due vicepresidenti Lorenzo Bagatto e Marco Pulici, quest’ultimo con funzioni vicarie, e ha anche provveduto alla nomina dei due membri della “Commissione di gestione della filiera” per la componente prosciuttifici per il triennio 2024-2026, nelle persone di Stefano Aimaretti e Claudio Palladi; quest’ultimo è stato nominato presidente della stessa Commissione.

L’assemblea dei produttori inoltre ha approvato il bilancio dello scorso anno e analizzato l’andamento del comparto nel corso del 2023. La produzione totale del San Daniele DOP è stata di oltre 2.590.000 cosce avviate alla lavorazione con un fatturato complessivo di 360 milioni di euro. Il numero di vaschette di Prosciutto di San Daniele pre-affettato ha superato i 21,3 milioni di confezioni certificate, pari a 407.000 prosciutti (+1% rispetto all’anno precedente), per un totale di oltre 2 milioni di chilogrammi, confermandosi come una tendenza consolidata in linea con le nuove modalità di consumo.

La quota di export nel 2023 ha registrato una crescita e si attesta al 19% rispetto alle vendite totali con circa 3 milioni di chilogrammi indirizzati al mercato extra Italia. Il 55% delle quote totali di export è stato destinato all’Unione Europea, mentre il restante 45% è stato esportato in Paesi terzi. I Paesi che detengono la quota più rilevante per l’esportazione del Prosciutto di San Daniele DOP si confermano in ordine di volumi: Francia, Stati Uniti, Australia, Germania e Belgio. Gli altri principali mercati esteri di destinazione sono Svizzera, Austria, Regno Unito, Lussemburgo e Canada. Nel 2023 si registrano ottime performance, in ordine di volume esportato, per Stati Uniti (+11%), Australia (+7%), Regno Unito (+30%) e Repubblica Ceca (+18%).

Laura Gabrielli è il nuovo Presidente della Magazzini Gabrielli SpA

Laura Gabrielli è il nuovo Presidente della Magazzini Gabrielli SpA. Accanto a lei, in Consiglio di Amministrazione, siederanno Luciano, Luca e Roberta Gabrielli e i due consiglieri esterni Roberto Masi (Vice Presidente) e Giuseppe Mondavi. Gabrielli, classe ’73, coniugata col conduttore televisivo Massimiliano Ossini e con tre figli e una laurea in economia aziendale alla Bocconi di Milano, è membro del consiglio di amministrazione della Magazzini Gabrielli dal 2002 e per dieci anni, dal 2014 ad oggi, è stata anche Amministratore Delegato della partecipata FG Gallerie Commerciali Spa.

“Sono onorata di questo nuovo incarico che mi vedrà alla guida dell’azienda di famiglia. Si apre una nuova fase della vita aziendale ma la mia nomina è nel segno della continuità, avendo ricevuto il testimone da mio padre e potendo contare ancora su di lui in consiglio di amministrazione oltre ai due miei cugini e ai due consiglieri esterni che collaborano con il gruppo da anni e che porteranno competenza e visione strategica” ha detto Laura Gabrielli.

Con la nuova governance, la neo presidente continuerà dunque a portare avanti gli obiettivi di consolidamento e di crescita, avendo come driver principale la sostenibilità economica, sociale e ambientale, con un occhio di riguardo alla territorialità. “Abbiamo il dovere di valorizzare il grande patrimonio che abbiamo costruito nel corso degli anni, operando in modo sano per vincere le sfide che il mercato ci pone e continuando a porre le persone al centro di ogni scelta aziendale” prosegue Laura Gabrielli. “I punti vendita sono i luoghi dove possiamo offrire ogni giorno ai nostri clienti assortimenti e servizi per rendere sempre più unica l’esperienza di acquisto. Esaltare i prodotti della nostra terra e offrire qualità e freschezza continueranno a essere quindi tra i nostri principali obiettivi strategici e lo faremo puntando sempre di più sulla nostra marca commerciale Consilia e sulle nostre linee Selezione Qualità e Fatti Buoni. Il mio impegno sarà massimo anche verso tutto ciò che gravita intorno alla Magazzini Gabrielli”.

L’assemblea che ha ratificato la nomina del nuovo vertice dell’azienda ha anche approvato il Bilancio relativo all’esercizio 2023: con un fatturato pari a 1,096 miliardi di euro, Magazzini Gabrielli ha superato, per la prima volta nella storia, la soglia del miliardo di euro, con una crescita del 23,35% rispetto all’anno precedente, con un utile netto che è cresciuto del 53.80% e pari a 34,228 milioni di euro. L’EBITDA ha raggiunto i 77,9 milioni di euro che corrisponde al 7,1% del fatturato. La struttura retail, tra diretti e indiretti, è composta da 320 punti vendita presenti nelle cinque regioni Marche, Abruzzo, Molise, Umbria e Lazio con i marchi Oasi, Tigre e Tigre Amico. Lo sviluppo della rete commerciale, nel corso del 2023, è stato caratterizzato anche dall’acquisizione degli oltre cinquanta punti vendita tra Roma e provincia a marchio Coop. L’ingresso nel Gruppo Selex, prima centrale di acquisto italiana della grande distribuzione, avvenuto tre anni fa, si è rivelato quindi una scelta vincente.

Nhood: due donne a capo della nuova divisione Brand Marketing & Communication

Nhood, società internazionale di soluzioni immobiliari specializzata nel commercial real estate e nella rigenerazione urbana, rafforza l’area di marketing e comunicazione con una struttura rinnovata a livello globale. La nuova divisione Brand Marketing & Communication nasce con l’obiettivo di supportare, con una strategia internazionale ed efficace, tutte le aree di business della società, i clienti e i progetti, per creare una sinergia tra gli 11 Paesi in cui opera Nhood, posizionandosi come partner leader nel mercato B2B del Real Estate.

Alla guida della nuova divisione Audrey Delavault in qualità di Global Head of Brand Marketing & Communication, affiancata da Deborah Linet, Head of Brand & Image, e Boris Toulemonde, Head of Brand Development, responsabili dello sviluppo del brand a livello globale, insieme a Valérie Chupin, Head of Ecosystem Communication & Relation. A livello nazionale, Nhood si avvale dei Responsabili Brand, Marketing e Comunicazione in ogni Paese dove è presente.

In Italia invece, Paola Perfetti è stata nominata Head of Brand Marketing & Communication Italy: “Come società di gestione e sviluppo specializzata nel retail real estate e nella rigenerazione urbana, Nhood è naturalmente connessa e vicina ai territori. Ogni progetto è un luogo di vita e diventa così una storia da raccontare, un ponte verso un futuro più sostenibile e appassionante per le nostre comunità. In questo contesto essere a guida della comunicazione in Italia è per me un onore e un impegno costante volto a valorizzare la nostra presenza e interazione con le comunità e gli stakeholder locali”.

La nuova divisione di Nhood Italia lavora al fianco delle tre principali linee di business dell’azienda: PAS (Property & Asset Management), DEV (Development and Promotion) e RFI (Investment, Funds and Resources) e delle aree trasversali Business Development e ESG, seguendo l’evoluzione di Nhood come società leader di servizi grazie alla piattaforma integrata di soluzioni client-oriented.

Chi è Paola Perfetti
Classe 1983, è laureata in Beni Culturali all’Università degli Studi di Milano e giornalista pubblicista dal 2011. Entrata in Nhood a giugno 2021 nel team marketing e comunicazione, si occupa di progetti di comunicazione integrata da oltre quindici anni. Da ottobre 2022 ha ricoperto il ruolo di PR e Media Relations Manager di Nhood Services Italy, curando il posizionamento corporate della Società e il racconto dei suoi progetti agli stakeholder e ai media. Nel 2021, all’indomani della vittoria del bando C40 Reinventing Cities per la rigenerazione di Piazzale Loreto Milano, l’operato di Paola Perfetti ha contribuito a consolidare il posizionamento di Nhood in Italia, seguendo il debutto della Società nel mercato della rigenerazione urbana e delle soluzioni per l’immobiliare commerciale. Ha inoltre curato la realizzazione dei primi eventi di Nhood in Italia dedicati ai progetti “Dropcity, Centro di Architettura e Design” e LOC2026, l’hub di scambio e condivisione con la comunità di territorio del municipio 2 sul progetto di rigenerazione di Piazzale Loreto; seguiti dagli eventi istituzionali dedicati all’apertura di TO Dream, primo Urban District del Piemonte a Torino e di Merlata Bloom Milano, Lifestyle Center al centro della riqualificazione del quadrante nord-ovest del capoluogo lombardo.

Nuovo Presidente per GS1 Italy, è Francesco Del Porto

Francesco Del Porto è il nuovo Presidente di GS1 Italy, associazione che riunisce 40 mila imprese di beni di consumo che condividono soluzioni e servizi per migliorare la visibilità dei prodotti, gli scambi di informazioni tra le imprese, i processi aziendali, la filiera del largo consumo e i rapporti con i consumatori.

Nel suo nuovo incarico, che coprirà il triennio 2024-2026, Del Porto sarà affiancato alla Vice Presidenza da Silvia Bagliani, Managing director di Mondelēz International in Italia, in rappresentanza dell’Industria, da Maura Latini, Amministratrice Delegata di Coop Italia, e da Maniele Tasca, Direttore generale di Selex Gruppo Commerciale, per la Distribuzione.

Francesco Del Porto è President Region Italy e Global Chief Customer Officer del Gruppo Barilla, in cui opera da oltre trent’anni. A questi incarichi, dal settembre 2023, ha aggiunto anche la responsabilità dello sviluppo del business UK ed Export.

“Sono molto lieto di assumere questo ruolo perché ritengo che GS1 Italy, grazie agli strumenti e alle competenze tecniche che la contraddistinguono, sia una realtà di fondamentale importanza per il mondo del largo consumo e per la collaborazione tra industria e distribuzione sui temi della digitalizzazione, della sostenibilità e dell’efficientamento del sistema, con l’obiettivo di portare più valore alle persone a cui sono rivolti i nostri prodotti/servizi” ha dichiarato Francesco Del Porto.

Cresciuto nel dipartimento di customer management di Barilla in Italia, Francesco Del Porto ha guidato le integrazioni delle organizzazioni commerciali delle aziende acquisite dal Gruppo nel corso degli anni ed è stato a capo delle unità di customer business development e di shopper marketing di Italia e nelle aree Western Europe, Central Europe, Eastern Europe e Nordics. Manager molto attento all’innovazione, Del Porto ha progettato e realizzato la Barilla Sales Academy e gli innovativi Customer Collaboration Center di Parma, Chicago e San Paolo. Inoltre è uno degli executive sponsor degli ERG di Barilla, i gruppi volontari formati da persone di Barilla che in tutto il mondo si impegnano per favorire una cultura aziendale sempre più aperta ed inclusiva. Del Porto è anche Presidente di First Retailing SpA, Vice Presidente di Centromarca, dove è anche Presidente dello steering committee per le politiche commerciali, e membro dei comitati di presidenza di IBC, di UPA, di Audicom e di AIM.

BrandContent

Fotogallery

Il database online della Business Community italiana

Cerca con whoswho.it

Diritto alimentare