CLOSE
Home Tags Oriocenter

Tag: oriocenter

Sushi Daily inaugura un nuovo store nella galleria di OrioCenter

Sushi Daily apre un nuovo store presso la galleria commerciale di Orio Center con una immagine inedita che segna un nuovo corso nella crescita della catena in Italia. Uno stile unico che richiama la tradizione giapponese ma che offre al contempo una immagine fresca e innovativa, luminosa ed accattivante.

Sushi Daily, marchio appartenente al gruppo KellyDeli, propone un chiosco multi offerta a pianta esagonale con affaccio da ogni lato della galleria e con un layout originale che propone la modalità take away ma anche una sala tavoli gradevole ed accogliente per consumare in loco da soli o in compagnia il proprio sushi preferito.

Nello store i clienti potranno acquistare confezioni già pronte oppure comporre il proprio menù fondendo tra loro le differenti proposte culinarie presenti nel chiosco, grazie alla innovativa formula “pick and mix”. Questa nuova proposta è frutto di un’analisi dei trend di mercato e dei mutevoli desideri del consumatore, sempre più sensibile al tema dell’alimentazione con materie prime di qualità e attento a scegliere e creare i propri piatti.

Sono oltre 100 le ricette che compongono il menù giapponese di Sushi Daily che spazia dalle classiche specialità a base di riso e verdure, maki, sushi, nigiri, fino a quelle più creative come nel caso delle ricette lanciate in esclusiva per la nostra campagna estiva, che ruotano intorno ad un ingrediente fresco, colorato e gustoso: il mango. Un must have di questa estate rovente.

Il nuovo concept store, come anticipato, non prevede solo la modalità take away, ma grazie alle sedute dedicate all’interno della galleria sarà possibile consumare in loco in un ambiente confortevole e originale. Aperitivo, pranzo o cena: gli amanti della cucina giapponese potranno scegliere il momento della giornata migliore per degustare il proprio sushi e immergersi in un viaggio dal gusto unico.

«Stiamo proseguendo nella crescita della nostra catena Sushi Daily con punti vendita sempre più accattivanti ed innovativi – commenta Massimo Mezzanotte, Amministratore Delegato di KellyDeli Italia – e in questa direzione va la scelta di aprire un concept store Premium presso la galleria di OrioCenter. Un punto vendita originale non solo nell’immagine ma anche nel modello di servizio, con la formula “pick and mix” che consente ai nostri clienti di comporre liberamente il proprio vassoio come preferiscono, come in una pasticceria, creando così il mix dei propri prodotti preferiti».

La catena Sushi Daily, marchio del gruppo KellyDeli, ha al suo attivo 210 chioschi lungo l’intero territorio italiano confermando così il suo ruolo di punto di riferimento nel mondo della cucina di ispirazione asiatica.

Soulgreen debutta a Oriocenter con un corner di 45 mq

Soulgreen Bowl

Soulgreen, il brand del food che propone una cucina «plant-based» e gluten free fondato da Stefano Percassi, il prossimo 6 luglio aprirà il suo secondo store in Italia a Oriocenter (BG).

Per il nuovo locale Soulgreen di Orio è stato scelto un format diverso da quello del primo locale Soulgreen presente a Milano: è un corner di 45 mq con cucina a vista, funzionale alle modalità di consumo dei clienti che in un mall in genere ricercano un servizio rapido nei diversi momenti della giornata: dalla colazione al pranzo, dagli spuntini alla cena. I clienti potranno così ordinare “to go”, per asporto o scegliere di accomodarsi ai tavoli della food court in cui il locale è presente per gustare il piatto scelto.

“Sono felice di aprire nella mia città e proprio ad Oriocenter un nuovo locale Soulgreen”, ha commentato Stefano Percassi, fondatore del brand del food plant based. “Credo molto in questa iniziativa, e quello che vorrei trasmettere alle persone attraverso Soulgreen è la filosofia che ne sta alla base, il profondo rispetto verso se stessi, gli altri e l’ambiente, perché ognuno di noi attraverso le sue scelte alimentari può contribuire alla salvaguardia del pianeta e al sostegno delle persone meno fortunate di noi”.

L’offerta

Uno dei punti di forza della proposta food di Soulgreen sono le “bowl”, i recipienti-terrina che ad Oriocenter potranno essere completamente personalizzati dal consumatore con gli ingredienti che più si addicono ai suoi gusti e necessità nutrizionali.

ThaiBowl

Tra gli altri piatti presenti nel menu i burger vegetali, accompagnati da patatine e salse vegane, oltre alla pasta gluten free – sia italiana che nella variante più internazionale dei noodle -, alle zuppe e vellutate.

Per la colazione, Soulgreen offrirà delle proposte gourmet dolci e salate, tutte gluten free e vegane, preparate fresche tutti i giorni: dai pancake ai cookie, dal classico pane e marmellata alle torte e muffin, oltre agli sfiziosi ed esotici toast all’avocado. Il tutto accompagnato da tè, caffè e cappuccini realizzati con latte vegetale, che sarà offerto anche in alcune varianti “SuperFood” come quelle alla curcuma e al matcha, oltre alle classiche spremute, ai succhi di frutta e agli smoothie.

A completare le proposte durante le calde giornate estive i gelati, i sorbetti vegani e i thè freddi fruttati serviti con panna montata a base di latte di cocco.

Acqua, fonte di libertà

I clienti di Soulgreen potranno usufruire gratuitamente dell’acqua, un bene pubblico al quale tutti dovrebbero avere libero accesso secondo la filosofia del brand. Per limitare l’uso della plastica, saranno inoltre in vendita delle borracce riutilizzabili, o in alternativa verranno forniti dei bicchieri in materiale biodegradabile.

Charity

Dalla sua costituzione nel 2017, Soulgreen è inoltre attiva in progetti di charity per sostenere il programma Proud to Give Back, dando supporto a bambini in difficoltà e malnutriti. E lo store di Oriocenter, assieme a quello di Milano in piazza Principessa Clotilde, sarà coinvolto in questo programma, che è parte integrante della filosofia di Soulgreen. Ogni anno Soulgreen è attivo nel sostegno alimentare di circa 300 bambini malnutriti di diversi Paesi, e dopo l’India e la Thailandia, quest’anno è stata selezionata l’Eritrea con un progetto di Mission Bambini.

 

 

 

Per Oricenter un milione di visitatori in un mese, e tra i servizi parte la Smart Clinic

Un milione di ingressi in un mese: parte con il botto il “nuovo” Oriocenter, che un mese fa è stato “reinaugurato” nella sua versione gigante, con i 105mila metri quadri e le 280 insegne che ne fanno lo shopping mall più grande d’Italia e uno dei più grandi d’Europa. Ad attirare maggiormente i visitatori nel mese che, precedendo i saldi, è di solito contrassegnato da un minor traffico, sono stati quei servizi che vanno ad ampliare e trasformare il tradizionale concetto di “shopping centre”, come i ristoranti della nuova food hall (tra essi la prima apertura italiana di Wagamama, catena di cibo orientale), gli spettacoli cinematografici a tutte le ore anche sullo schermo Imax più grande d’Europa (che ha trasmesso anche in diretta il concerto record di Vasco Rossi il 1° luglio), il nuovo NH Hotel a quattro stelle e i servizi alla persona come la Smart Clinic del gruppo ospedaliero San Donato (inaugurata il 29 giugno), dotata anche di una sala operatoria per piccoli interventi. Naturalmente però la chiave del successo sta anche nei nuovi marchi del fashion come l’americano Under Armour e Thule.

Ora il grande centro commerciale che si trova davanti all’aeroporto di Orio al Serio, in provincia di Bergamo, è pronto per i saldi estivi partiti il 1° luglio con un orario prolungato fino alle 23 replicato anche il giorno dopo. Va detto che però che a Oriocenter, come in tutti i centri commerciali, non c’è stato il pienone previsto. Malgrado ciò, secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, ogni famiglia spenderà in media per l’acquisto di articoli di abbigliamento e calzature in saldo circa 230 euro per un valore complessivo intorno ai 3,5 miliardi di euro.

 

E nella Smart Clinic si eseguono anche operazioni chirurgiche ambulatoriali

Importante lo sbarco a Oriocenter della Smart Clinic aperta dal gruppo ospedaliero San Donato, la seconda del genere dopo la Corpore Sano Smart Clinic aperta con grande successo alle Due Torri di Stezzano. Invariato il concept, che prevede di mettere il know how del primo gruppo ospedaliero italiano alla portata di tutti, offrendo un servizio di qualità ospedaliera che sappia adattarsi alle esigenze di salute, benessere e cura dei cittadini in modo flessibile, facilmente accessibile, pratico ed economico. La Smart Clinic vanta quasi mille metri quadri di superficie, 19 ambulatori con alte tecnologie, un’area dedicata alla diagnostica per immagini, una palestra per la fisioterapia e box per le terapie fisiche. Assoluta novità per una struttura medica all’interno di un centro commerciale, un blocco chirurgico per attività operatoria ambulatoriale e un centro laser per la chirurgia refrattiva, legato al programma www.buttagliocchiali.it.

Oriocenter parte l’ampliamento di 35mila mq: ora è il primo shopping mall in Italia

Ottanta nuove unità tra negozi e ristoranti su 35mila metri quadri, 600 nuove assunzioni, un investimento di oltre 100 milioni di euro e il debutto di noti marchi esteri come wagamama, Under Armour e Thule: aprirà al pubblico alle 19 di giovedì 25 maggio con questi numeri e atout la nuova estensione di Oriocenter.

Il centro, che arriva a una superficie totale di 105mila, si conferma il più grande in Italia e uno dei più grandi in Europa, all’insegna del claim “big and unique”, concetto rappresentato nella campagna pubblicitaria da un gorilla e da una farfalla. La nuova ala è stata progettata dallo studio De Otto architetti e Schwitzke Retail Studio. Promotore dell’operazione di ampliamento Finser (società della galassia Percassi) in accordo con la società di investimenti e asset tedesca Commerz Real AG. Sono ora 280 le unità presenti a oriocenter, tra cui 50 tra bar e ristoranti e 14 sale cinema, tra cui quella Imax con lo schermo più grande d’Europa. Ci sono inoltre un ipermercato e 7mila posti auto. Tutto questo dovrebbe aumentare il numero di visitatori annui, che nel 2016 ha superato i 10 milioni.

 

Un mix tra lusso, food e spettacolo

L’inaugurazione del nuovo sviluppo di Oriocenter rappresenta un passo avanti nel più ampio progetto del polo del Lusso e della Cultura. Con l’apertura delle nuove 80 unità, il centro garantirà un mix di offerta ampio e unico, con il 40% di negozi dedicati a moda, abbigliamento e intimo, 20% ristorazione, 15% cura della persona, 8% tempo libero e casa, 5% calzature, 4% elettronica, 4% sport e 4% servizi. Tra i nuovi marchi, commercializzati da Arcus Real Estate, ce ne sono tre che sbarcano per la prima volta in Italia e che nello shopping mall lombardo porteranno il loro format più innovativo: si tratta di wagamama, brand di cucina asiatica nato a Londra nel 1992; Under Armour, marchio Usa di abbigliamento e scarpe sportive; Thule, brand svedese che a Oriocenter venderà valigie. Altri marchi nuovi per Oriocenter sono Emporio Armani, Coach, Hugo Boss, Baldinini, Furla, Michael Kors, Weekend di Max Mara, Twin Set, Lacoste, Liviana Conti, Sandro e T-Trussardi.

[Not a valid template]

 

Tra le caratteristiche salienti del “nuovo” Oriocenter la “Food Court” articolata su due livelli e con un totale di 50 tra bar e ristoranti, 21 dei quali nuovi, e 800 posti a sedere. Particolarmente affascinante lo spazio al primo piano, progettato dallo studio londinese Softroom, tutto giocato sui materiali lignei e su una luce naturale che crea un’atmosfera soffusa. “La food court – dice Antonio Percassi – offre una scelta unica non solo per numero ma anche per tipologia di offerta e qualità delle insegne. Siamo molto soddisfatti di aver riunito qui importanti brand della ristorazione e pensiamo che quest’area abbia tutte le caratteristiche per diventare uno dei principali poli di attrazione per i clienti di Oriocenter”. Tra i nuovi marchi della ristorazione Antica Focacceria San Francesco, Kfc, Venchi, Dispensa Emilia, Cioccolati Italiani. 

Novità anche per il cinema multisala del circuito Uci Cinemas. Quattordici sale, 2500 posti totali, spettacoli dalle 10.30 alle 22.50, uno spettacolo notturno il sabato alla 1.00, poltrone ultracomfort, una caffetteria di nuova concezione Backstage Café. Tra le altre novità dello shopping center, un albergo della catena NH a quattro stelle, sviluppato su quattro piani e con 118 camere. E la Smart Clinic del gruppo ospedaliero San Donato che garantirà prestazioni sanitarie come prelievi, radiografie, visite specialistiche e piccoli interventi chirurgici a prezzi accessibili. Infine l’ampliamento di Oriocenter ha arricchito l’area circostante di nuove arterie di viabilità (rotatorie e strade) e ha compreso la ristrutturazione del tunnel di collegamento al vicino aeroporto di Orio al Serio.

“Sono particolarmente orgoglioso – gongola Percassi – di aver fatto nascere e di avere poi contribuito alla crescita di questo centro che, alla fine degli anni Novanta, sembrava una pura scommessa. La decisione di puntare su quello che allora era un nuovo format retail per l’Italia si è rivelata vincente, e Oriocenter ha fatto da apripista per lo sviluppo degli shopping center nel nostro Paese”.

“Siamo un polo aggregativo unico in Italia – considera Giancarlo Bassi, presidente del consorzio operatori Oriocenter -. Da anni abbiamo sdoganato il concetto di centro commerciale, trasformandolo in piazza, in luogo di aggregazione in cui incontrarsi e trascorrere il tempo libero, un punto di riferimento per i turisti in Italia”.

“L’accordo di programma che abbiamo siglato – fa notare Simona Pergreffi, sindaco di Azzano San Paolo, sul cui territorio insiste Oriocenter – prevede che Oriocenter rappresenti oltre che un elemento di attrazione per i visitatori da fuori anche un’occasione di visibilità per le nostre eccellenze territoriali”.

Alla domanda, inevitabile, sulla crisi dei centri commerciali Percassi risponde che Oriocenter, anche grazie all’adiacente aeroporto, ha l’ambizione di diventare una destinazione internazionale: “grazie al mix di brand presente è una proposta matura e adatta per diventare una vera e propria destination”.

BrandContent

Fotogallery

Il database online della Business Community italiana

Cerca con whoswho.it

Diritto alimentare